Fiano di Avellino DOCG Toggle

Sigillo Argento Fiano di Avellino DocgIl vitigno Fiano ricopre le colline deil’Irpinia fin da quando, prima della conquista romana, erano abitate dai Samnites Hirpini.

Plinio le battezzò uve Apiane perché predilette dalle api, attratte dalla dolcezza di quest’uva. Coltivato nel cuore della provincia di Avellino, il vitigno è perfettamente armonizzato con l’ambiente.
Il Fiano, vino dalle caratteristiche aromatiche inconfondibili, è uno dei pochi bianchi meritevoli di invecchiamento.

Fiano di Avellino DOCG Sigillo argento

Vitigno
Fiano 100%

Area di produzione
Colline intorno ad Avellino

Altitudine
300 /500 metri s.l.m.

Clima
Inverni freddi ed estati secce e calde. Forti escursioni termiche giorno-notte nel periodo prossimo alla maturazione

Terreno
Argilloso-calcareo

Sistema di allevamento
Controspalliera Guyot

Colore
Giallo paglierino scarico con riflessi verdognoli

Produzione uva per ettaro
Max 100 quintali

Produzione vino per ettaro
Max 70 hl

Profumi
Delicato, sentori di fiori bianchi, mela cotta e nocciola.

Gusto
Fresco e vellutato, secco, fruttato, armonico. Spiccati sentori di nocciola tostata

Abbinamenti
Ottimo per accompagnare piatti di pesce e carni bianche. Ideale come aperitivo.

Temperatura di servizio
8-10° C

Vinificazione
Vinificazione con pressatura soffice e fermentazione a temparatura contollata tra 10 e 15° C.

Affinamento
In acciaio.

Alcool
vol. 13%

Scarica la scheda del Fiano di Avellino DOCG Sigillo argento in PDF

ShutDown